Esperienze in Friuli Venezia Giulia

The nord Italia è talmente ricco di sfaccettature da essere in grado di sorprendere in qualunque occasione: tra montagne innevate, laghi, boschi e paesaggi straordinari, ogni regione si rivela la meta ideale per dedicare qualche giorno a relax e divertimento.

Il Friuli Venezia Giulia ne è un esempio perfetto: la varietà del suo territorio, il patrimonio artistico e paesaggistico che custodisce al suo interno e la vasta gamma di attrazioni che propone ai visitatori permettono di scoprire e assaporare anche l’angolo più nascosto. E grazie alle nostre esperienze in Friuli Venezia Giulia avrai modo, in compagnia di un esperto Cicero, di lanciarti in avventure adrenaliniche, passare momenti rilassanti e/o romantici e di divertirti insieme a tutta la tua famiglia!

Experience category
Price
Prezzo - slider
95 - 205
Max. number of persons
Numero di persone max - slider
4 - 12
Duration in hours
Durata in ore - slider
3 - 5

Showing all 3 results

Customer reviews

5/5
Positive experience, very well organised. Pleasant day spent with cheerful and nice people. Congratulations to all. Well done.
Mario Z.
5/5
All I can say is that it was an unforgettable day to be repeated as soon as possible thank you all very much
Elisa M.
5/5
Everything was taken care of down to the last detail, with the staff always ready to respond to any request. Thank you very much
Marco A.

Can we help you?

Contact us, we are always available for any questions or information!

Friuli Venezia Giulia... in pillole

Alla scoperta del Friuli Venezia Giulia

The Friuli Venezia Giulia rientra tra quelle zone d’Italia che, pur non rientrando tra i classici itinerari di viaggio, è una vera e propria perla di rara bellezza; è ricca di monumenti ed edifici di importanza storica, di paesaggi montuosi inesplorati, di spiagge impensabili e di culture diverse perfettamente amalgamate tra loro.

Un viaggio in Friuli Venezia Giulia, posta al confine con Austria e Slovenia, può soddisfare le esigenze di tutti, offrendo proposte diverse e attività da svolgere tra natura, mare, città e borghi antichi. I suoi panorami mozzafiato sono perfetti per chi ricerca esperienze di coppia ricche di romanticismo.

Cosa vedere in Friuli Venezia Giulia: le attrazioni principali

Il Friuli Venezia Giulia presenta un gran numero di punti interessanti da dover segnare sulla propria mappa di viaggio, a partire indubbiamente da Piazza Unità d’Italia a Trieste: si tratta della piazza più grande d’Europa, si affaccia sul mare ed è dominata dalla Fontana dei Quattro Continenti. Una volta lì, è possibile ammirare anche la Prefettura, Palazzo Stratti, Palazzo Modello, il Municipio con la Torre Municipale, Palazzo Pitteri, Palazzo Vanoli e Palazzo del Lloyd.

Sempre a Trieste si trova il Castello di Miramare, risalente all’Ottocento e circondato da un meraviglioso parco ricco di rare essenze botaniche.

Gli amanti dei record apprezzeranno una visita alla Grotta Gigante che, nel 1995, è stata inserita nel Libro dei Guinness: con 107 metri di altezza, 280 di lunghezza e 65 di larghezza, potrebbe contenere la Basilica di San Pietro!

Per gli ambientalisti e per gli amici della natura, ecco la Riserva Naturale della Val Rosandra, a San Dorligo della Valle, dove il Torrente Rosandra ha scavato un canyon davvero scenografico, dotato anche di una meravigliosa cascata.

Coloro che, invece, desiderano andare in giro per museums e assaporare un po’ più a fondo la storia e le radici del territorio, due proposte si rivelano sicuramente allettanti:

  • il Parco Tematico della Grande Guerra di Monfalcone, a Gorizia, che permette di scoprire i campi di battaglia dell’epoca;
  • il Museo delle Arti Popolari Michele Gortani, a Tolmezzo, uno dei centri etnografici più importanti d’Europa. Al suo interno è custodita una ricca collezione di strumenti musicali, oltre che una sezione interamente dedicata alla religiosità popolare.

Infine, è consigliato fare un salto anche al Santuario del Monte Lussari, vicino Tarvisio, dato che si tratta di uno dei simboli del Friuli Venezia Giulia. Si può raggiungere a piedi percorrendo il Sentiero del Pellegrino, oppure salendo a bordo della telecabina con partenza da Camporosso.

Cosa fare in Friuli Venezia Giulia: le attività da non perdere

L’esperienza di vita da compiere in Friuli Venezia Giulia non può non partire con una visita a Grado e alla vicina Laguna di Marano, un piccolo borgo di pescatori che si trova su un’isola posta tra mare e laguna. Il consiglio? Raggiungerlo categoricamente in bici!

E sempre in bici ma, volendo, anche a piedi, è consigliato passeggiare tra i vari sentieri del Carso, un territorio naturalisticamente prezioso e affascinante, ricco di grotte, valli e corsi ipogei che, nel corso del tempo, hanno dato vita a un vero e proprio paradiso naturale. La passeggiata può continuare anche nel cuore delle Dolomiti Friulane tra guglie, forcelle e campanili di roccia.

Chi ha detto che in Friuli Venezia Giulia non si possa fare il bagno e abbronzarsi? Una lingua di beach dorata lunga ben 8 chilometri caratterizza Lignano Sabbiadoro, che comprende Sabbiadoro, Pineta e Riviera e si rivela da sempre una delle località balneari locali più rinomate. Un’altra meta marina è sicuramente Grado, ma anche la Spiaggia di Marina Julia – Monfalcone non scherza!

Una regione come quella del Friuli Venezia Giulia, poi, si presta come meta ideale per gli amanti dello sci e delle escursioni in alta montagna: Piancavallo, Forni di Sopra, Sappada, Sauris, Ravascletto Zoncolan, Tarvisio and Sella Nevea sono indubbiamente le località più note del posto, dotate di impianti e piste da sci moderni e sicuri. Ma non solo, perché è possibile sciare e respirare ad alta quota anche sulle Dolomiti Friulane e sul Carso, così come sul Monte Coglians, a Udine: i suoi 2780 metri di altezza sono un sogno per tutti gli appassionati di trekking!

Cosa visitare in Friuli Venezia Giulia: i posti più belli

Dove si va, una volta giunti in Friuli Venezia Giulia? La risposta è semplice: c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Trieste è al primo posto: patria di Italo Svevo e Umberto Saba, ex porto di riferimento prima dell’Impero Austro-Ungarico e poi delle principali città commerciali sparse tra Mediterraneo, Oriente e centro Europa, oggi è un tripudio di storia e architettura. Segue Udine, che può essere considerata una piccola Venezia sulla terraferma, con la sua meravigliosa Piazza della Libertà.

E non finisce qui, perché ci sono anche:

  • Aquileia, tra i più importanti siti archeologici romani dell’Italia settentrionale e Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco;
  • Cividale del Friuli, che sorge sulle rive del fiume Natisone e, come Aquileia, è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco;
  • Gorizia, metà slava e metà italiana, ricca di castelli e palazzi in stili differenti;
  • Pordenone, piccola ma accogliente, con numerosi esempi architettonici come Palazzo Comunale e Palazzo Ricchieri.

Discover our destinations