10% di sconto su tutte le Gift-Card

Esperienze in Emilia Romagna

Come tutte le Regioni d’Italia, l’Emilia Romagna è tra le destinazioni da visitare assolutamente per un viaggio che consenta di arricchirsi dal punto di vista culturale, storico, architettonico, paesaggistico e soprattutto culinario. Dagli Appennini al mare, il suo territorio è estremamente vasto e variegato, capace di offrire posti meravigliosi da esplorare e immortalare in memorabili foto-ricordo.

Se desideri vivere momenti indimenticabili, all’insegna dell’adrenalina, del romanticismo, del relax o della famiglia, scegli le nostre esperienze in Emilia Romagna: tra escursioni, tour gastronomici e degustazioni, visite guidate e tuffi nelle acque della costa adriatica, tutto categoricamente in compagnia di un fidato Cicero, avrai sicuramente tantissimo da raccontare agli amici al tuo ritorno!

Categoria esperienze
Prezzo
Prezzo - cursore
0160
Numero di persone max
Numero di persone max - cursore
030
Durata in ore
Durata in ore - cursore
06

Visualizzazione di 1-9 di 11 risultati

  • Castelnovo Nè M., RE
    Aggiungi alla Wishlist
    Aggiungi alla Wishlist

Le recensioni dei clienti

5/5
Bella esperienza con Cicero Marco che è riuscito a trasmettere tutta la sua passione e amore per il suo lavoro in maniera ineccepibile
Laura B. – Visita a birrificio a Parma
5/5
Un’esperienza che rifarei sicuramente. Siamo rimasti molto soddisfatti.
Rahime H. – Trekking astronomico sulle colline tosco-emiliane
5/5
Bellissima esperienza soprattutto da fare un famiglia, gli istruttori sono stati ospitali e gentili soprattutto per chi come noi era una prima esperienza, consigliato per tutti sicuramente il prossimo anno io e la mia famiglia ripeteremo questo magnifica esperienza.
Anonimo – Passeggiata a cavallo sulle colline tosco-emiliane

Possiamo Aiutarti?

Contattaci, siamo sempre disponibili per qualsiasi dubbio o informazione!

Emilia Romagna... in pillole

Alla scoperta dell’Emilia Romagna

L’Emilia Romagna è una fonte inesauribile di luoghi affascinanti: tra piccoli borghi, spiagge nascoste, parchi nazionali, monumenti di interesse storico e piatti tipici, riesce a coinvolgere e soddisfare chiunque decida di trascorrere qualche giorno tra le sue città principali.

La sua ricchezza è tangibile: da una parte, la presenza di aziende e industrie conosciute in tutto il mondo; dall’altra, un popolo dal cuore grande e accogliente che, tra un sorriso e un piatto di tortellini accompagnati da un buon bicchiere di Lambrusco, riesce a farsi amare sempre e comunque.

Cosa vedere in Emilia Romagna: le attrazioni principali

Per poter visitare l’intera Emilia Romagna non bastano di certo pochi giorni; il consiglio, infatti, è di tornare più volte per non perdere neanche un singolo angolo che merita attenzione. Le attrazioni principali sono davvero numerose e spaziano da quelle di natura storico-architettonica a quelle paesaggistiche e sono tutte estremamente interessanti.

Nel primo gruppo rientrano, sicuramente, il Palazzo dei Diamanti di Ferrara, così chiamato per via degli oltre ottomila blocchi di marmo che lo compongono, e il Duomo di Modena, Patrimonio Mondiale Unesco, che custodisce le reliquie del santo patrono.

Gli appassionati in tal senso non possono rinunciare a visitare Parma, uno scrigno inesauribile di edifici maestosi e prestigiosi; tra questi:

  • il Castello di Bardi, un esempio meraviglioso di architettura militare emiliana;
  • il Castello di Torrechiara, tra le espressioni più importanti e meglio conservate dell’architettura castellare italiana;
  • il Labirinto della Masone a Fontanellato, il più grande dedalo al mondo, costruito dall’editore e designer Franco Maria Ricci.

I castelli sono una vera e propria prerogativa del territorio dell’Emilia Romagna, tant’è che è impossibile non ammirare la maestosità del Castello di Rivalta, a Piacenza, esempio di architettura militare risalente al Medioevo. In città, poi, è possibile girare per le stradine di Bobbio, un piccolo borgo dall’atmosfera medievale, che custodisce al suo interno il celebre Ponte del Diavolo.

Ovviamente, non mancano di certo le attrazioni per coloro che amano la natura e non vedono l’ora di compiere camminate, escursioni e gite in bicicletta:

  • il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, tra Forlì e Cesena, che ospita al suo interno l’Eremo di Camaldoli e il Santuario della Verna;
  • il Parco dei Sassi di Roccamalatina, a Modena, in grado di regalare un panorama davvero spettacolare;
  • le Cascate del Bucamante, sempre a Modena, tra gli scenari più suggestivi e preziosi di tutta la collina modenese.

Infine, è consigliato fare un salto a Villa Boccaccini, a Ferrara, diventata famosa negli anni Settanta grazie al film “La casa dalle finestre che ridono” di Pupi Avati; ancora oggi, infonde un senso spettrale e inquietante, ideale per gli sprezzanti del pericolo.

Cosa fare in Emilia Romagna: le attività da non perdere

Grazie alla varietà del suo paesaggio e alle molteplici attrazioni sparse sul suo territorio, l’Emilia Romagna propone ai visitatori un gran numero di attività da svolgere per trascorrere un soggiorno all’altezza delle loro aspettative, comprese le esperienze più romantiche.

Gli appassionati di Formula 1 troveranno un vero e proprio paradiso a Maranello, nello specifico al Museo Ferrari, che permette di vivere una giornata semplicemente straordinaria: dalla visita all’esposizione dei modelli da corsa alla guida pratica di una monoposto con un simulatore professionale, si tratta di un’esperienza davvero indimenticabile.

Gli amanti del buon cibo, invece, non rinunceranno di certo a un tour guidato dei caseifici parmensi alla scoperta del Parmigiano Reggiano DOP, da gustare insieme a un calice di vino locale; un’esperienza sensoriale super gustosa che è possibile replicare all’Acetaia di Canossa, che conduce in un viaggio delizioso attraverso la storia dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia DOP. Assolutamente da non perdere per gli amanti dell’enogastronomia.

Trekking, arrampicate ed escursioni non possono mancare in Emilia Romagna, anche perché sono davvero numerosi i luoghi che permettono agli appassionati di dedicarsi alle proprie avventure preferite:

  • il Parco Regionale delle Valli del Cedra e del Parma, conosciuto anche come il Parco dei Cento Laghi, dove è possibile compiere diversi percorsi escursionistici immersi nella natura sconfinata;
  • il Parco Regionale del Delta del Po, unico nel suo genere, dove si può partecipare a escursioni, fare birdwatching e praticare canoa e kayak;
  • le Valli di Comacchio, dalla cui stazione si può salire a bordo di un battello per poi solcare le acque del parco alla scoperta dei tradizionali casoni, cioè le case dei pescatori locali realizzate in pietra e paglia;
  • il Parco Avventura Val Trebbia, in provincia di Piacenza, attende grandi e piccini desiderosi di compiere gite in kayak e canyoning, per una giornata all’insegna dell’adrenalina.

Per le famiglie con bambini, invece, sono due le esperienze assolutamente imperdibili:

  • il Sentiero degli Gnomi a Bagno di Romagna, un parco semplicemente magico dove le favole diventano realtà: i bambini possono seguire percorsi sensoriali, fare un pic nic in compagnia degli gnomi e partecipare a diversi laboratori didattici;
  • il Parco Divertimenti di Mirabilandia a Ravenna, ricco di spettacolari attrazioni per grandi e piccini, ristoranti e negozi, perfetto per far divertire i bambini e far rilassare gli adulti.

Cosa visitare in Emilia Romagna: i posti più belli

Partiamo da un presupposto: non c’è un singolo luogo dell’Emilia Romagna che non meriti di essere visitato almeno una volta nella vita. Eppure, dovendo fare una selezione, alcuni posti si rivelano prioritari, assolutamente imperdibili, in primis la città di Bologna: famosissima per i suoi portici e per la sua Università (la più antica di tutta Europa), si contraddistingue per Piazza Maggiore e il Duomo di San Petronio.

A seguire ecco Modena, chiamata anche “la piccola bologna”, la cui Piazza del Duomo è tra le più belle d’Italia, e Ravenna, dove i Bizantini hanno lasciato un’impronta indelebile e i mosaici sono i veri protagonisti.

Non può mancare, poi, Parma: il Duomo e il Battistero, il Palazzo della Pilotta e il Teatro Regio sono solo alcuni degli edifici da dover visitare assolutamente. Infine Ferrara, un concentrato di bellezza, con la Cattedrale e il Palazzo dei Diamanti.

Per prendersi una pausa dal tour storico e culturale, ci si può immergere nella natura andando ad ammirare la Pietra di Bismantova, all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano: un’enorme pietra dall’aspetto super scenografico. E non solo: anche il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi merita attenzione e propone camminate ed escursioni che permettono di riempire i polmoni di aria sana e pulita.

I sentieri più belli da percorrere, comunque, si trovano in Romagna: ci sono opzioni per il trekking e altre per i ciclisti, caratterizzati da numerosi rifugi lungo la strada dove potersi fermare a dormire.

Scopri le nostre destinazioni

Tutte le Gift-Box ordinate entro il 18/12 saranno consegnate prima di Natale